Archivi tag: cremasco

superticket regionali

Ticket regionali sui farmaci. Grazie a Maroni i cremaschi pagano più di prima

In soli cinque mesi 105mila euro in più

Il presidente della Regione Lombardia è tornato ad annunciare l’intenzione di cancellare i ticket sanitari regionali. Intanto, però, la prima manovra 2014 di Maroni sui ticket farmaceutici, si sta dimostrando un autentico un autentico flop.

A suo tempo Maroni spiegò che la Regione avrebbe investito 40 milioni di euro per cancellare i ticket farmaceutici a 800 mila lombardi. “Zero Ticket”, annunciavano grandi manifesti in tutte le città lombarde – costo 200.000 euro pagati coi nostri soldi.

Alla luce dei dati ufficiali, da aprile ad agosto l’ammontare dei ticket pagati dai lombardi non solo non è diminuito, ma è addirittura cresciuto.

In cinque mesi i lombardi hanno pagato circa 2 milioni di euro in più rispetto agli stessi mesi dello scorso anno (+1,87%).

Sempre nello stesso periodo, rispetto allo scorso anno, i residenti in provincia di Cremona hanno pagato in ticket sui farmaci 105 mila euro in più rispetto al 2013.

E se i cittadini hanno pagato di più, la Regione ha invece risparmiato, 25 milioni di euro, grazie soprattutto alla maggior diffusione dei farmaci generici.

Sul taglio dei ticket Maroni aveva puntato molto in campagna elettorale e anche ora non passa giorno senza che ne prometta l’abolizione.

È evidente che il taglio fatto dalla giunta è stato solo uno spot pubblicitario.

A fronte di un esiguo numero di anziani che non pagano più il ticket sui farmaci, la gran parte dei lombardi continua a pagare il superticket più costoso d’Italia.

I conti non tornano. È ora di tagliare veramente, non solo i ticket farmaceutici ma soprattutto il superticket su visite ed esami. Le risorse ci sono.

 

superticket - provincia di cremona

 

[Scarica il volantino sui ticket per il cremasco…]

Birroteca Rock: settimana infuocata sul palco di podere Ombrianello, tra new wave, indie rock e sperimentazione

Prosegue senza soste la 34^ edizione della Birroteca, festival decollato lo scorso venerdì e pronto a regalare musica dal vivo a cadenza quotidiana fino al 3 settembre.

soviet soviet

Domani, martedì 26 agosto, il clima si annuncia bollente: sul palco i Soviet Soviet, con il loro alternative rock di ispirazione new wave. Nell’ultimo anno il trio ha fatto proseliti in tutta Italia, conquistando pubblico e critica grazie soprattutto all’impatto travolgente della dimensione live. Appuntamento imperdibile per gli amanti del rock a tinte scure. In apertura i cremaschi Sbrinafrigo.

Mercoledì, 27 agosto, il viaggio della Birroteca nella nuova scena indipendente italiana proseguirà con i Three In One Gentleman Suit. Il trio, inizialmente dedito ad un post-rock dalle influenze emo, negli anni ha percorso strade diverse mescolando il math-rock, il punk, la wave e perfino il pop. Il risultato è un suono difficilmente catalogabile. Non resta che ascoltare. La serata sarà aperta dai Valery Larbaud, storici paladini del rock cremonese.

three in one gentleman suit

Giovedì, 28 agosto, la Birroteca giocherà il jolly, consegnando le chiavi di podere Ombrianello all’associazione Scream: il collettivo confermerà la sua attenzione per gli artisti del territorio, portando sul palco Lebotomia, Bad Fucoz e Lando. Occasione ghiotta per vedere cosa si muove nel sottobosco locale.

Venerdì, 29 agosto, sarà invece il giorno degli Appaloosa. Vera e propria istituzione della scena alternativa tricolore, la band cavalca l’onda da oltre quindici anni grazie ad una ricetta sonora che amalgama funk, dance, punk e psichedelia. Impossibile non farsi trascinare sotto il palco. Menù ricco in apertura di serata: prima i giovani Polar Beers, poi i Bangarang! già apprezzati in passato alla Birroteca.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito, avranno inizio alle 22 e si terranno anche in caso di pioggia grazie all’ampia area al coperto.

Risultati elezioni europee 2014 nel cremasco

I risultati delle elezioni europee 2014 per il cremasco  confermano la tendenza dei risultati nazionali per quanto riguarda il PD che prende 30. 135 voti (35,8%).

Il secondo partito è invece Forza Italia con 15.802 voti (18,8%) e a seguire la Lega Nord che si posiziona come terzo partito con 14.196 voti (16,8)%. Il M5S è il quarto partito con 12.639 voti (15%).

Per quanto riguarda la circoscrizione Nord-Ovest, le preferenze dei nostri candidati sono state:

  1. Alessia MOSCA, 181.045;
  2. Sergio COFFERATI, 120.235;
  3. Mercedes BRESSO, 100.224.

In particolare per la provincia di Cremona:

  1. Alessia MOSCA, 3.297;
  2. Sergio COFFERATI, 2.119;
  3. Patrizia TOIA, 1.676.

Per maggiori dettagli sui voti potete scaricare il documento europee 2014 – risultati cremasco, per le preferenze, invece, il documento europee 2014 – preferenze.