Archivi tag: primarie

Congresso PD: sabato 8 dicembre Matteo Richetti a Crema

In occasione del congresso del Partito Democratico, il cui percorso terminerà con le primarie per l’elezione del segretario nazionale il 3 marzo 2019, è previsto un incontro pubblico con Matteo Richetti, che ha deciso di candidarsi in ticket con Maurizio Martina per la segreteria PD. L’iniziativa si terrà nella giornata di sabato 8 dicembre a Crema alle ore 10.30 presso la Sala Ricevimenti del Municipio della città, in Piazza Duomo.

Ecco la locandina dell’iniziativa:

Al via il Congresso del Partito Democratico: domenica 3 marzo le primarie per il segretario nazionale

La Direzione nazionale del Partito Democratico ha approvato all’unanimità (con sole 4 astensioni) il regolamento congressuale: le primarie per eleggere il nuovo segretario nazionale si terranno domenica 3 marzo. Queste le tappe fondamentali del percorso di avvicinamento alle primarie: entro il 4 dicembre si dovranno insediare le commissioni provinciali e regionali. Il termine ultimo per le presentazioni delle candidature a segretario nazionale è fissato per il 12 dicembre. Per quanto riguarda il tesseramento, c’è da registrare l’importante apertura all’iscrizione online. L’adesione al Pd con formula classica, infatti, è stata chiusa nella giornata di oggi 28 novembre. Dal 3 al 21 dicembre sarà possibile, invece iscriversi online, come richiesto da molte personalità del partito. Con un’unica riferimento di pagamento, si potranno iscrivere al massimo due persone e prima di dare il via libera all’adesione vi sarà un doppio livello di verifica, nazionale e territoriale.

Dal 7 al 23 gennaio si svolgeranno le convenzioni nei circoli, il 29 e 30 gennaio quelle provinciali e, infine, il 2 febbraio, la convenzione nazionale. Dopo questo appuntamento fondamentale, i tre candidati che avranno ottenuto più voti nella convenzione nazionale (a patto che superino il 15% dei voti) avranno tempo fino all’11 febbraio per la presentazione delle liste e poi convincere gli elettori a sceglierli nella consultazione aperta nei gazebo, che si terrà il 3 marzo. Il 5 marzo avverrà, dopo le dovute verifiche, la certificazione del risultato e il 10 marzo si svolgerà l’Assemblea nazionale che eleggerà formalmente il nuovo segretario.

Amministrative 2015: due comuni al voto in provincia di Cremona. Il documento del PD

Documento amministrative, 31 maggio 2015

In provincia di Cremona, quest’anno, sono due i Comuni che andranno al rinnovo del consiglio comunale: Soncino e Corte de Frati.

La federazione provinciale del PD di Cremona ha da tempo aperto un percorso di costruzione e sostegno alle realtà locali proprio in vista delle elezioni amministrative, costruendo un percorso di confronto e condivisione.

Mentre a Corte de Frati il sindaco Rosolino Azzali si ripresenta per il terzo mandato, a fronte dell’impegno maturato in questi anni e della collaborazione da sempre dimostrata anche su tematiche provinciali insieme ad altri sindaci, a Soncino si conclude un’esperienza a guida leghista durata dieci anni.

Nei mesi scorsi, sostenuto dalla federazione provinciale e dal coordinamento cremasco, il circolo soncinese del PD ha avviato un percorso di apertura e confronto per la costruzione di un progetto amministrativo alternativo al centro-destra, attraverso lo strumento delle primarie. Uno strumento che ha coinvolto circa 800 persone e che ha individuato nella figura di Gabriele Moro il candidato sindaco di una coalizione civica e aperta.

Nell’ultimo periodo, in totale autonomia, il circolo locale del PD ha deciso di venir meno al percorso delle primarie e di uscire dalla coalizione legittimata dalle stesse, scegliendo di intraprendere un’altra strada.

In questo periodo non sono mancati i contatti tra gli organismi territoriali e provinciali per comprenderne le ragioni e costruire diverse condizioni politiche, prima della presentazione ufficiale delle liste. Presentazione che avvia de facto la campagna elettorale e preclude ogni altra scelta politica.

A questo punto il Partito Democratico, nei suoi organismi provinciali e territoriali, non può non esprimersi di fronte a quanto accaduto a Soncino, per chiarezza e rispetto nei confronti dei suoi iscritti, militanti ed elettori.

Il Partito Democratico ha individuato ad ogni livello nelle primarie, lo strumento della selezione della classe dirigente, come occasione di apertura e partecipazione trasparente alla costruzione dei progetti politici e amministrativi.

A Soncino si è deciso di utilizzare questo strumento, aprendo di fatto un nuovo corso nella vita politica locale, e chiedendo ai cittadini di parteciparvi.

Tale strumento è risultato, in molte occasioni e anche a Soncino, un’occasione straordinaria di rilancio e apertura.

Tale occasione sancisce un patto interno alla coalizione e nei confronti degli stessi elettori. Un patto che non può essere disatteso e consegna a chi lo sottoscrive una grande responsabilità.

Tale responsabilità non può venir meno, e non possono essere in alcun modo prese altre decisioni che non tengano conto del risultato delle primarie.

Senza un confronto preliminare, il circolo locale del PD, in totale autonomia, ha deciso di venir meno al percorso delle primarie.

Questa scelta non può essere condivisa dagli organismi provinciali e territoriali del PD, nonostante i tentativi delle ultime settimane.

Il Partito Democratico riconosce dunque nella figura di Gabriele Moro (e della lista di CambiaSoncino) la candidatura a Sindaco autorevole e legittimata dal percorso democratico delle primarie, alternativa al centro-destra.

Matteo Piloni – segretario provinciale PD Cremona
Omar Bragonzi – coordinatore PD cremasco

Il PD di Soncino esprime grande soddisfazione per l’importante prova di partecipazione democratica svoltasi domenica scorsa. La presenza di 750 persone alle primarie per la scelta del candidato sindaco della coalizione “Cambia Soncino” testimonia la profonda volontà dei cittadini soncinesi di partecipare ad un importante processo di rinnovamento politico del paese.

Ovviamente il PD di Soncino vuole esprimere la sua più sincera gratitudine a Davide Pagliarini ed a quanti hanno sostenuto la sua candidatura. L’importante lavoro svolto da Davide in questi anni e la sua profonda conoscenza amministrativa si rivelerà sicuramente importante per l’intera coalizione e una fondamentale risorsa per la nostra comunità.

Il voto consegna al candidato Giovanni Gabriele Moro la responsabilità e la stimolante sfida di farsi interprete di un desiderio di cambiamento e partecipazione. A lui e a tutta la coalizione ovviamente il PD esprime la sua piena collaborazione. Ora l’obiettivo è di lavorare tutti assieme per la stesura di un programma elettorale veramente alternativo a questo centro-destra soncinese, sia dal punto di vista sia degli atteggiamenti, che dovranno sempre essere chiari e trasparenti, sia per quanto riguarda le scelte amministrative.

Per questo il direttivo del PD vuole affermare con chiarezza che il suo intento è di lavorare lealmente per la coalizione, pretendendo che la lealtà sia reciproca, il programma dovrà essere steso insieme, con pari dignità delle varie componenti della coalizione in modo che tutto sia condiviso . Il PD è consapevole che solamente secondo queste linee di partecipazione e democrazia è possibile creare una reale e vincente alternativa all’attuale amministrazione di centro-destra.

Marco Roccatagliata
Circolo di Soncino, Ticengo e Cumignono S/N (CR)

davide pagliarini

Il circolo PD si Soncino sostiene la candidatura di Davide Pagliarini

Esprimendo soddisfazione per le circa 400 firme raccolte a sostegno dei quattro candidati, il PD evidenzia con favore l’enorme lavoro svolto da tutta la coalizione, al fine di coinvolgere il maggior numero di persone in questa importante prova di partecipazione politica. Le primarie per Soncino rappresentano l’inizio di un importante percorso di rinnovamento amministrativo, che possa realmente modificare il volto del paese, rendendo finalmente la città di Soncino vero e proprio punto di riferimento nel dialogo con i comuni limitrofi, per una politica che abbia un lungimirante sguardo verso il futuro.

In questo decennio di scadente amministrazione di centro-destra, Soncino, oltre a dilapidare importanti risorse ambientali, ha perso “peso” nel governo del territorio, soprattutto nel dialogo con i comuni e le realtà limitrofe, senza puntare alla ricerca di politiche comuni e condivise. Questa amministrazione, inoltre, non ha saputo far fronte alle crescenti difficoltà nella gestione del bilancio e di pianificazione amministrativa, che nel corso di questi ultimi anni si sono verificati.

A fronte di tutto questo il PD di Soncino ha individuato nella figura di Davide Pagliarini la persona più adatta a rappresentare una reale alternativa: note sono infatti la competenza delle dinamiche amministrative, la testimonianza di indiscussa onestà intellettuale e morale, l’impegno e la serietà politica sempre dimostrati.

Inoltre il suo importante e determinante ruolo nel volontariato soncinese testimonia proprio, oltre alla sua profonda conoscenza delle problematiche locali, la sua disponibilità e attenzione verso le aree più disagiate, presenti nella nostra comunità. Infine dobbiamo essere consapevoli che le ristrettezze economiche e finanziarie impongono una gestione oculata e attenta alle risorse e al patrimonio soncinese, in netto contrasto con le populistiche promesse dell’attuale giunta di centro-destra.

Per tutti questi motivi il PD soncinese sostiene Davide Pagliarini alla guida di un’ampia coalizione, includente anche realtà civiche e vede con favore la candidatura alle primarie di esponenti della società civile; solo grazie a questo processo collaborativo, si può costruire una valida alternativa alle politiche dell’attuale amministrazione della nostra comunità.

 

Marco Roccatagliata
Coordinatore Circolo di Soncino, Ticengo e Cumignono S/N (CR)

 

Per comunicazioni:
Circolo PD Soncino (CR), via della Valle n. 4 26029 SONCINO (CR)
E-mail: lastringa.soncino@gmail.com

Soncino verso le primarie

Incontro con Stefania Bonaldi e Umberto Ambrosoli.

Il regolamento per le primarie a Soncino illustrato alla cittadinanza giovedì 27 novembre. Ore 21.00 – Sala Conferenze della Filanda di Soncino.

Il percorso delle Primarie di coalizione per il candidato Sindaco di Soncino si apre ufficialmente giovedì 27 novembre. L’occasione è l’incontro di presentazione del regolamento alla cittadinanza, alle ore 21.00 presso la Sala Conferenze della Filanda di Soncino, alla presenza di due ospiti importanti: Stefania Bonaldi, sindaco di Crema e Umberto Ambrosoli, consigliere Regionale della Lombardia.

I due invitati parleranno della loro esperienza di Primarie, di come le hanno gestite e dell’importanza che queste hanno avuto sia a livello comunale (nel caso della Bonaldi) che a livello regionale (per Ambrosoli).

La coalizione formata da ApertaMenteLAb,Partito Democratico e La Svolta, con l’appoggio di Sinistra Ecologia e Libertà, ha deciso di utilizzare questo strumento per favorire una maggiore partecipazione tra i cittadini che potranno così scegliere tra i candidati quello dal quale si sentiranno meglio rappresentati e che dovrà, soprattutto, rappresentare nel migliore dei modi il cambiamento e l’alternativa alla giunta che governa attualmente il nostro paese.

Le primarie per il candidato Sindaco sono una novità assoluta per Soncino, un segnale forte per la comunità nel segno della trasparenza, dell’apertura e della partecipazione. Già annunciata la data delle votazioni che si svolgeranno nella giornata di domenica 11 gennaio 2015 con seggi a Soncino e nelle frazioni (Gallignano, Villacampagna e Isengo). La raccolta delle firme degli eventuali candidati partirà già il 28 novembre e si concluderà il 7 dicembre, mentre la campagna elettorale vera e propria potrà prendere il via l’8 dicembre 2014 e si dovrà concludere il 3 gennaio 2015. Potranno votare tutti i cittadini residenti a Soncino che abbiano compiuto i 16 anni.

 

Primarie Vaiano Cremasco

Alle primarie di Vaiano Cremasco hanno votato in 357: Marco Corti ha ottenuto 201 voti, mentre Romano Sponchioni si è fermato a 156.

Marco Corti è quindi il candidato sindaco di Unità Democratica Popolare.

Il comitato promotore e il PD locale esprimono soddisfazione per la buonissima partecipazione, e per la capacità dei due candidati di aver stimolato l’interesse nei cittadini.

A Romano Sponchioni va il ringraziamento per l’ottimo risultato ottenuto e a Marco Corti l’augurio di buon lavoro per la campagna elettorale in vista delle amministrative del 25 maggio.