Archivi tag: borgo sotto

PGT Soncino, la sentenza non cambia il nostro giudizio!

La sentenza del consiglio di stato annulla la sentenza del TAR, accogliendo il ricorso del comune di Soncino.

Il giudizio del Partito Democratico, da sempre fortemente critico a questo PGT, non cambia e non potrà mai cambiare, perché il nostro é un giudizio politico, espresso a prescindere da ogni sentenza.

Il PGT del centro-destra soncinese, fortemente voluto e difeso dall’assessore Gallina, prevede cementificazioni, occupazioni di aree verdi con nuove costruzioni, lottizzazioni in aree di alto valore paesaggistico e monumentale, nuove costruzioni in un paese pieno di case sfitte e invendute.

Prevedere nuove edificazioni giustificate in maniera assurda da spropositati ed ingiustificati aumenti di popolazione.

Il PGT, aumentando artificiosamente la disponibilità di nuove aree non incentiva e valorizza il recupero, anche in funzione antisismica, del Centro Storico, e lo stesso vale per le Frazioni.

Oltretutto questo, in caso di un evento sismico, causerebbe la perdita di una percentuale altissima di vite umane così come evidenziato nello studio della Protezione Civile.

Non ci serve alcuna sentenza per dire che questo PGT é stato pensato male ed é nocivo alla bellezza di Soncino.

Se l’assessore Gallina, in consiglio comunale, si è vantato che il PGT è ottimo perché ha accontentato il 90% delle richieste dei cittadini, è la riprova che nulla ha capito del significato di un piano urbanistico: non è un collage delle richieste dei privati ma uno strumento di sviluppo del territorio nel suo complesso, con particolare riferimento alla dimensione collettiva di tutti i soncinesi! Sottolineiamo quindi che questa dichiarazione basta per dimostrarlo inadeguato al ruolo che ricopre.

A dimostrazione di questa nostra valutazione negativa del PGT, evidenziamo che la Giunta della Regione (LEGA- PDL!) è intervenuta per impedire due grosse lottizzazioni (Borgo Sotto e via Brescia) all’interno del Parco dell’Oglio. Solo la peggior giunta soncinese poteva ideare un PGT così! E questo nessuna sentenza potrà mai annullarlo.

Circolo PD Soncino

Soncino: lettera del PD in difesa del Borgo Sotto

L’Amministrazione Comunale di Soncino ha adottato, sotto il nome fuorviante di Piano di Recupero, il progetto di una nuova lottizzazione nel Borgo Sotto, vicino alla Rocca sforzesca e alla chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Il circolo di Soncino, il Coordinamento Cremasco, la segreteria della provincia di Cremona e la segreteria della Regione Lombardia del Partito Democratico hanno fatto sentire la loro voce con una lettera (lettera regione borgo sotto.pdf) indirizzata al presidente di Regione Lombardia e provincia di Cremona e agli assessori regionali e provinciali competenti per questo motivo: il richiamo al rispetto delle leggi e ai principi della tutela da ogni edificazione di questa area, che costituisce un’eccellenza paesaggistica ed ambientale della pianura cremonese.

Soncino: giù le mani dal Borgo Sotto

Il Piano di Recupero di Via Borgo Sotto adottato dall’ultimo Consiglio Comunale ci suscita estrema preoccupazione.

Fortemente contraria è la posizione del PD nei confronti di questo progetto. Il nostro parare è in linea con quanto espresso preventivamente dalla Sovraintendenza, con buona pace dell’ass. Gallina e delle sue bizzarre interpretazioni sul significato del termine “negativamente”.

L’ostinazione e la determinazione con la quale il centro-destra soncinese sta portando avanti questo progetto di pura e semplice lottizzazione mascherata da Piano di Recupero (ma ancora non è chiaro cosa in realtà stia recuperando) è davvero preoccupante, frutto di politiche di gestione del territorio totalmente sbagliate. Rimane incomprensibile la decisione di portare avanti ad ogni costo il progetto di nuove edificazioni all’interno del Borgo Sotto. I pareri negativi (non ce ne voglia l’Assessore Gallina) del Parco Oglio e della Sovrintendenza, oltre alle caratteristiche del terreno, avrebbero dovuto convincere (o almeno far riflettere) la giunta PDL-Lega a tornare indietro sui suoi passi. Ma non illudiamoci troppo, mai questa giunta ha mostrato di saper governare il territorio e amministrare seriamente. Chiara espressione di un centro-destra lombardo per cui costruire, oltre che un dogma, è la soluzione ad ogni problema (fregandosene spesso e volentieri di impatto ambientale e valutazioni paesaggistiche). Ma la lottizzazione in Borgo Sotto non è una questione isolata o marginale: discende dal chiaro tentativo di questa giunta targata PDL-Lega di rendere edificabile tutta l’area a sud della Rocca, per capirci da Santa Maria delle Grazie fino alle Lame. Sulla base di previsioni “fantascientifiche” contenute all’interno del PGT (11.000 abitanti) la giunta Pedretti continua sulla strada sbagliata di nuove edificazioni: la lottizzazione di Via Borgo Sotto si inserisce perfettamente all’interno del disegno di questa giunta, dal PD più volte denunciato, volto a rendere edificabili nuove aree verdi, tentativo (per ora?!) bloccato dalla Regione.

Marco Roccatagliata