Archivi categoria: Notizie

Una Legge di Bilancio sbagliata: il Partito Democratico in piazza per difendere sanità pubblica e politiche sociali

Sabato 17 dicembre 2022, in Piazza Santi Apostoli a Roma, il Partito Democratico organizza una manifestazione contro la Legge di Bilancio, iniqua e inadeguata, del governo Meloni e per lanciare le proprie contro-proposte in ambito economico e sociale. 

La prima manovra economica del centrodestra è un inno all’evasione fiscale e manca manca di una visione di futuro e di società. Si mortifica la sanità pubblica, si dimentica la scuola, si penalizzano i più deboli, non si aiutano né le lavoratrici e i lavoratori né le imprese, non si danno risposte concrete e durature per contrastare il carovita e il caro energia.

Per questo motivo il Partito Democratico ha scritto una contromanovra, per mettere nero su bianco proposte alternative per dare risposte concrete alle emergenze economiche ed energetiche, aiutare i lavoratori e le imprese, rilanciare la transizione verde, ribadire l’importanza di scuola e sanità pubblica.

Presentazione del libro: “La Coppa del Morto. Storia di un Mondiale che non dovrebbe esistere”

Il gruppo dei Giovani Democratici organizza un’iniziativa pubblica per la presentazione del libro “La Coppa del Morto. Storia di un Mondiale che non dovrebbe esistere”. Appuntamento per sabato 03 dicembre 2022 alle ore 17,30 presso la libreria Brioschi di Crema, in Via Matteotti. Sarà presente l’autore del libro Valerio Moggia.

Come tutti sanno, la ventiduesima edizione del campionato mondiale di calcio è ospitata dal Qatar, un piccolo ma ricchissimo stato retto da una monarchia assoluta accusata di diverse violazioni dei diritti umani. Sono i primi Mondiali che si svolgono nel mondo arabo e tra i più controversi e discussi di sempre. Dal momento dell’assegnazione, ormai più di dieci anni fa, molte denunce sono state scagliate contro l’organizzazione del torneo e molte forme di protesta e boicottaggio sono state messe in campo. Ma nonostante tutto il Mondiale in Qatar si gioca, a testimonianza del potere e dell’influenza raggiunti a livello globale dal regime degli Al Thani. Per questo occorre essere informati su cosa è successo davvero intorno ai luoghi che ospiteranno le partite, a partire dalle morti di migliaia lavoratori immigrati nei cantieri di Doha, per decidere se e come seguire una competizione che si candida a essere la più ambiziosa operazione di sportwashing mai attuata.

“La Coppa del Morto” racconta come si è arrivati a questo punto, non solo analizzando la cronaca più strettamente legata al Mondiale ma anche indagando le origini del sistema di potere del Qatar e della dipendenza del calcio dai soldi dei regimi del Golfo. Una guida critica al più grande evento del 2022 che mette i lettori nelle condizioni di sapere nei dettagli cosa è successo prima del fischio d’inizio delle partite che si stanno giocando proprio in questi giorni in diretta mondiale.

Pierfrancesco Majorino candidato presidente della Regione Lombardia per la coalizione di centrosinistra

L’eurodeputato del Partito Democratico Pierfrancesco Majorino sarà il candidato governatore della coalizione di centrosinistra per le elezioni regionali della Lombardia del 2023. La sua candidatura è stata approvata dall’Assemblea regionale del PD lombardo, che ha approvato la proposta con l’89,43% dei delegati.

Le forze politiche e civiche di centrosinistra, ambientaliste e liberal-democratiche, che in questi mesi hanno lavorato alla costruzione della coalizione per l’alternativa alla Giunta Fontana, si sono riunite completando il lavoro sulle priorità programmatiche condivise e che verranno offerte quale contributo alla stesura del programma del candidato presidente. È stato inoltre deciso di coinvolgere nella costruzione del programma alcune eminenti personalità della società civile e progressista lombarda, e di chiedere al”europarlamentare Pierfrancesco Majorino di guidare il lavoro della coalizione, candidandosi a presidente di Regione Lombardia.

Il segretario regionale del Partito Democratico Vinicio Peluffo ha così commentato la scelta di Majorino: “Tutto il partito regionale si è ritrovato nella candidatura di Pierfrancesco Majorino. Da oggi affrontiamo questa sfida elettorale con il massimo dell’unità, tutti insieme. Credo che tutta la comunità democratica debba sentirsi protagonista di questa sfida affascinante. La Regione è contenibile non solo perché la gestione di questi ultimi anni ha mostrato tutte le inefficienze di una amministrazione interessata solo al potere e alla spartizione di poltrone e non al benessere dei lombardi. Ma anche perché sarà una competizione tripolare a turno unico: sarà fondamentale la nostra capacità di mobilitare tutto il campo del centrosinistra e di riuscire ad allargare il nostro consenso per battere la destra di Attilio Fontana”.