Archivi tag: democrazia

Domenica 3 giugno manifestazione a Crema

Nell’ultima settimana l’Italia ha vissuto la peggiore crisi istituzionale di tutta la sua storia repubblicana. Oggi il governo presieduto dal prof. Conte, sostenuto da Lega e Movimento 5 Stelle, giurerà al Quirinale. Il metodo con cui si è costituito questo governo è molto discutibile e le proposte contenute nel programma sono velleitarie e rischiose per il futuro dell’Italia, insostenibili dal punto di vista economico e sbagliate dal punto di vista politico e sociale.

Si ricorda anche come, appena qualche giorno fa, il Presidente della Repubblica Mattarella, sia stato duramente attaccato da quelle stesse forze politiche e da quelle stesse persone che ora si siedono a far parte del nuovo governo in ruoli apicali. La frettolosa retromarcia di Di Maio  ha messo in luce tutta la sua impreparazione e immaturità politica. Tuttavia non ha reso meno grave l’accusa rivolta a Mattarella: attaccare un Presidente della Repubblica che esercita le sue prerogative significa attaccare il cuore delle istituzioni, significa non disporre della minima cultura istituzionale, significa avere un’idea di democrazia (quella per cui, forti del voto popolare, si possano attaccare le fondamenta repubblicane) pericolosissima.

Per questi motivi domenica 3 giugno, alle ore 18.00 in Piazza Duomo a Crema, è indetta una manifestazione di sostegno al Presidente Mattarella, in difesa delle istituzioni della Repubblica Italiana. La manifestazione si terrà senza bandiere di partito, e vedrà la partecipazione di associazioni e singoli cittadini che hanno a cuore le sorti dei fondamenti  costituzionali della Repubblica, mai come oggi messi in discussione.

Attacco alla Costituzione: solidarietà al Presidente Mattarella. Mercoledì 30 maggio presidio di fronte alla prefettura di Cremona

Solidarietà al capo dello Stato da parte di tutto il Partito Democratico. Il segretario reggente Maurizio Martina ha condiviso la solidarietà verso il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dichiarato apprezzamento totale del suo discorso in difesa della Costituzione.  Lo stesso Martina ha dichiarato “Il Presidente della Repubblica ha difeso il Paese, la Costituzione, l’interesse nazionale. È il garante degli italiani. Per 80 giorni Lega e Cinque Stelle hanno invece portato in modo irresponsabile l’Italia sull’orlo di una crisi senza precedenti. Purtroppo qualcuno vuole che l’Italia rischi quello che ha rischiato la Grecia poco tempo fa. Devono stare molto attenti perché c’è il futuro del Paese in ballo. Altro che popolo contro Palazzo. Qui siamo alla partitocrazia pentaleghista contro gli interessi generali del Paese”.

Vista la situazione politica e la crisi istituzionale in atto, la federazione provinciale PD ha previsto per mercoledì 30 maggio un presidio di fronte alla Prefettura di Cremona (corso Vittorio Emanuele II) alle ore 18. Un presidio con la presenza del tricolore e della bandiera europea per affermare i valori democratici. Si chiede anche ad ogni circolo di esporre fuori dalle sedi la bandiera italiana e organizzare, laddove possibile, dei volantinaggi utilizzando il materiale allegato. Infine si invita fin d’ora tutta la cittadinanza a partecipare alle celebrazioni ufficiali del 2 giugno a livello locale. Nei prossimi giorni le sedi territoriali di Cremona e Crema saranno a disposizione per ogni supporto organizzativo.